GRAND OPENING

QUINCY JONES 85thANNIVERSARY CELEBRATION

con DEE DEE BRIDGEWATER, NOA, PATTI AUSTIN, TAKE 6, IVAN LINS

ALFREDO RODRIGUEZ, PEDRITO MARTINEZ e PAOLO FRESU

UMBRIA JAZZ ORCHESTRA diretta da JOHN CLAYTON e QUINCY JONES

featuring HARVEY MASON & NATHAN EAST

in collaborazione con ORCHESTRA DA CAMERA DI PERUGIA

regia NANNI ZEDDA

presenta NICK THE NIGHTFLY

 

Elencare gli artisti per i quali e con i quali nel corso della carriera Jones ha lavorato, nelle sue varie mansioni, è praticamente impossibile. Tra questi: Count Basie, Duke Ellington, Ray Charles, Sarah Vaughan, Dizzy Gillespie, Miles Davis, Dean Martin, Frank Sinatra, Clifford Brown & Helen Merrill, Dinah Washington, Lionel Hampton, Diana Ross, Ella Fitzgerald, Barbra Streisand, Tony Bennett. Se ha cominciato come jazzman, Quincy Jones ha via via ampliato i suoi orizzonti musicali senza pregiudizi, esplorando dal suo punto di vista pop, hip hop, soul, musica africana e brasiliana, musica classica e creando “ibridi” che sfuggono a qualsiasi paletto o limitazioni di genere.

 

Con il via dei concerti no stop  all’aperto e gratuiti, inizia  l’edizione 2018, che si concluderà domenica 22 dopo oltre 250 eventi.

Il clou della prima giornata di festival sarà alle 17 al Morlacchi: I  “Caraviaggianti” è una produzione originale di Tadaam che sarà presentata in anteprima a Umbria Jazz.

È stata ideata da Rita Marcotulli che ne ha scritto anche le musiche, eseguite dalla stessa pianista romana con una band di eccellenti musicisti di diverse nazionalità: la giapponese Mieko Miyazaki, il messicano Israel Varela, il norvegese Tore Brunborg, il franco-algerino Michel Benita, gli italiani Michele Rabbia, Marco Decimo.

I testi sono di Stefano Benni. Regia e Visual Designer di Karmachina.

Si tratta dunque, più che di un concerto, di un lavoro multimediale in cui musica, parole, immagini concorrono a creare visioni e suggestioni attorno alla figura e ai capolavori del Caravaggio. Un’opera che, attraverso strumenti e arie, si muove in modo trasversale e liberamente attraverso il jazz, la musica classica e quella contemporanea, l’elettronica. Un omaggio all’arte di un genio e nello stesso tempo all’arte italiana.

In serata all’Arena l’atteso incontro con Quincy Jones: per celebrare gli 85 anni di questa icona della musica Umbria Jazz ha organizzato uno spettacolo che è anche una festa di compleanno. Sul palco si alterneranno, presentati dallo stesso Jones, grandi artisti che in passato hanno lavorato con lui: la star della canzone americana Patti Austin, i virtuosi della vocalità jazz Take 6, Dee Dee Bridgewater, un grande della musica brasiliana, Ivan Lins, Noa, Alfredo Rodriguez e Pedrito Martinez.

In più, ci sarà come ospite speciale Paolo Fresu.

Dietro a loro, con gli arrangiamenti originali di Quincy Jones, la Umbria Jazz Orchestra diretta da John Clayton con Nathan East & Harvey Mason.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*