Curiosità di UJ 2017

manifesto UJ
Il manifesto ufficiale UJ 2017

JAZZ DA TUTTO IL MONDO

Forse mai in passato una edizione di Umbria Jazz è stata così internazionale. Solo considerando i leader delle varie band, abbiamo artisti che vengono da: Italia, Usa, Brasile, Cuba, Giappone, Colombia, Benin, Germania, Inghilterra, Polonia, Canada, Cile, Israele, Francia, Scozia, Austria, Malesia, Corea, Honduras, Cina, Turchia, Repubblica Ceca.

Importante notare che per la prima volta arriva a Umbria Jazz una band interamente cinese, in rappresentanza del JZ Festival che si svolge a Shanghai.

THE ART OF DUO

Molte formazioni minimali a UJ 2017, ma il duo, si sa, è sempre di grande impatto. L’incontro-confronto-sintesi di due diverse sensibilità musicali simboleggia in modo semplice la complessa alchimia del jazz.

Questa edizione di UJ 2017 ne offre molti:

Steve Wilson – Lewis Nash, Hiromi – Edmar Castaneda, Alessandro Lanzoni – Gabriele Evangelista, Paolo Fresu – Uri Caine, Vincent Peirani – Emile Parisien, Danilo Rea – Cristiana Pegoraro, Chucho Valdes – Gonzalo Rubalcaba, Kim Prevost – Bill Solley, Gabriele Mirabassi – Roberto Taufic.

Ce n’è per tutti i gusti: piano – piano, tromba – piano, arpa – piano, sax – batteria, clarinetto – chitarra, fisarmonica – sax, voce – chitarra, piano – contrabbasso.

L’ALTRA METÀ DEL JAZZ 

A UJ 2017 ci sono ben due band di sole donne: Ladies! interpreti di un jazz moderno e internazionale, e Shake ‘Em Up Jazz Band, che si rifà direttamente alla tradizione di New Orleans.

In programma ci sono anche parecchie altre donne leader: Hiromi, Dee Dee Bridgewater, Angelique Kidjo, Linda Oh, Simona Molinari, Sugarpie, Kim Prevost, Cristiana Pegoraro,

L’altra metà del cielo promette ottima musica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*